giovedì 20 luglio 2017

FUTURE VINTAGE FESTIVAL 2017: torna la 3 giorni dedicata al lifestyle, alla moda e alla comunicazione



FUTURE VINTAGE FESTIVAL
8-9-10 settembre 2017
Padova, Centro Culturale Altinate San Gaetano


In arrivo l'ottava edizione del festival del lifestyle, della moda e della comunicazione
con un nuovo payoff temporale: «1980 - 2030».

Guarda il trailer qui:
https://www.youtube.com/watch?v=kZxmR0KAzmk

Future e Vintage: da questo insolito ossimoro nasce un festival unico in Italia, dedicato al lifestyle, alla moda e alla comunicazione, con l'obiettivo di individuare e raccontare le tendenze contemporanee, le loro origini e le ispirazioni che provengono da un passato ancora recente ed influenzano le visioni di un prossimo futuro.

Giunto alla sua ottava edizione, e dopo aver registrato complessivamente oltre 260mila presenze negli ultimi anni, il Future Vintage Festival riporta il passato in un presente ricco di contaminazioni, dove il vintage rivive in chiave contemporanea e si proietta in un futuro alle porte, con un occhio di riguardo ai mondi underground e alle subculture che hanno segnato i linguaggi e le tendenze del nostro presente.

1 area expo dedicata al vintage contemporaneo, oltre 30 appuntamenti culturali tra workshop, lecture, concerti e nightlife, 12 esposizioni artistiche legate all'arte contemporanea, al design e alla fotografia; un'offerta culturale gratuita, che propone un programma ricco di grandi protagonisti per coinvolgere più generazioni in un dialogo creativo tra passato, presente e futuro, infondendo stimoli creativi, nuove idee, visioni ed ispirazioni.

Il payoff ufficiale «1980 – 2030» spiega la mission dell'ottava edizione, che si focalizza sul trentennio che va dal 1980 agli inizi del nuovo millennio, anni fondamentali nel vissuto biografico del pubblico dei millennials, per proiettarlo sulle moda, le tendenze ed i linguaggi di un futuro imminente, designato simbolicamente dal 2030. «1980-2030 » è un percorso inedito sulle contaminazioni e le contraddizioni a cavallo di due secoli, tra il vecchio e il nuovo millennio in una nuova dimensione globale. Il cuore pulsante della nascita di una nuova cultura pop senza limiti. Un serbatoio creativo caratterizzato da costanti sperimentazioni, iperconnessioni con i nuovi media, culture sotterranee, nuove reti sociali e digitali, realtà tangibili e virtuali che abbattono i confini tra passato e futuro.

Una delle più importanti novità di questa edizione è infatti proprio la collaborazione con Marketers Academy, una realtà digital based gestita da un team di millennials impiegati in alcune delle migliori agenzie e multinazionali Italiane e straniere, che cureranno 4 appuntamenti, tra lecture e workshop, dal tema "Digital Transformation" che ospiteranno importanti esponenti del mondo aziendale e di agenzie di comunicazione con l'obiettivo di comprendere le mutazioni del presente e di prepararsi al futuro con il contributo dei protagonisti in prima linea.
Tornerà nell'ambito del programma del fuori Festival anche Chic Nic, l'aperitivo culturale che prolunga l'esperienza serale del pubblico tra arte, design, food, musica e cultura nell'esclusiva cornice dei Giardini dell'Arena, dalle ore 18 alle 24.

È così che il Future Vintage Festival si riconferma come un prezioso serbatoio creativo e contemporaneo dove convivono ispirazione, innovazione e contaminazione, abbattendo i confini tra passato e futuro.

LOCATION E ATTIVITA':
Location storica della manifestazione è il Centro Culturale Altinate San Gaetano, ex tribunale del XVI secolo ad opera dello Scamozzi, ristrutturato in vetro acciaio come perfetto connubio tra antico e moderno. Un beaubourg polifunzionale tra i più importanti d'Italia con i suoi 11.000 mq di spazi espositivi strutturati su 4 diversi livelli.

LEVEL -1: DESPAR AUDITORIUM
Grandi ospiti si alterneranno ora dopo ora in conferenze ad iscrizione gratuita (tramite prenotazione online). Comunicazione, moda, spettacolo, giornalismo e lifestyle i temi raccontati con trasversalità generazionale .
Tra gli ospiti confermati: Carlo Freccero, Brunello Cucinelli, Ferruccio De Bortoli, Cosmo, Milo Manara, Enrico Ruggeri, Peter Gomez, Davide Oldani, Giuseppe Cruciani, Selvaggia Lucarelli, Settimio Benedusi, Saturnino, Andy Smith, Federico Ferrazza, Roberto Recchioni e molti altri.

LEVEL 0: NEW EXPO
Area Future: designers, makers, new brands, fashion inspiration
Area Vintage: vintage heritage selectors, icons

LEVEL 1: MOSTRE & WORKSHOP
Arte, moda, design e fotografia in un percorso di 1.000 mq dedicati a gallerie e grandi esposizioni. Sale tematiche dedicate a laboratori creativi gratuiti ed educational multidisciplinari (tutti i workshop sono a partecipazione gratuita tramite prenotazione online).

LEVEL 2: BALLATOI
Esposizioni, showcase e la storia delle icone in continua evoluzione.

FUORIFESTIVAL
Ospiti internazionali e nuove location ospiteranno concerti dal vivo, Gran Galà, aperitivi e party serali.


INFO:
FUTURE VINTAGE FESTIVAL 2017
venerdì 8, sabato 9, domenica 10 settembre 2017
Centro Culturale Altinate/San Gaetano - via Altinate, 71 – Padova

Instagram @futurevintagefestival Twitter @futurevintagefestival
Hashtag #FutureVintage

Orari: venerdì 15:00 - 21:00 / sabato  10:00 - 21.00 / domenica 10:00 - 21:00 Ingresso gratuito alle sale espositive
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a incontri in auditorium e workshop Ingresso expò/mostra mercato: 5€ a sostegno di Fondazione Foresta e Androlife (valido per 3 giorni)

Per informazioni sull'intero programma del Festival, orari d'apertura, iscrizioni ai workshop e aggiornamenti sulle ultime novità consultare il sito www.futurevintage.it

Link istituzionali Comune di Padova

Grazie al patrocinio e alla collaborazione della Regione Veneto e del Comune di Padova, la manifestazione si impegna a coinvolgere il pubblico in una tre giorni che non sarà limitata alla sede istituzionale (Centro Culturale San Gaetano), ma coinvolgerà tutta la città di Padova al fine di valorizzarne le risorse turistiche, artistiche ed economiche, attraverso attività satelliti interattive e virali.

La kermesse è sostenuta anche quest'anno da Radio Deejay Main Media Partner e Wired, Media Partner, ed è organizzata da Vintage Factory in collaborazione con Superfly Lab sotto la direzione di Andrea Tonello e si avvale del patrocinio e della collaborazione della Regione Veneto e del Comune di Padova. Future Vintage Festival sostiene Fondazione Foresta e Androlife, molto attiva nella prevenzione e nella ricerca contro patologie legate al sistema endocrino, riproduttivo. Durante i tre giorni del Festival la Fondazione attuerà un'importante sensibilizzazione per combattere le patologie sessualmente trasmissibili.

I PERCHE' DEI BAMBINI AL MONDO DEL WEB_Telefono Azzurro e Giffoni per la sicurezza in rete

 
TELEFONO AZZURRO FESTEGGIA I 30 ANNI AL GIFFONI FILM FESTIVAL: VIDEO CON I RAGAZZI DELLA KERMESSE CONTRO BULLISMO E I PERICOLI DELLA RETE

LE DOMANDE DEI BAMBINI AL MONDO DEL WEB "PERCHÉ PUBBLICATE TANTE MIE FOTO SENZA CHIEDERLO?", PERCHÉ AL BAR O AL RISTORANTE CHATTATE INVECE DI PARLARE TRA DI VOI"?

Caffo: "Insieme al MIUR prosegue la battaglia contro un nemico invisibile: Il video è utile a riflettere sul confine tra la vita reale e quella virtuale".

Telefono Azzurro e Giffoni Film Festival: un binomio ormai indissolubile. Qui l'associazione festeggia le sue prime 30 candeline. L'8 giugno 1987 infatti, il Professor Ernesto Caffo fondò quello che oggi può considerarsi uno dei principali attori mondiali in tema di difesa dei diritti dei minori.

La presenza di Telefono Azzurro a Giffoni conferma ancora una volta la stretta collaborazione instaurata, che si fonda sulla volontà di condurre battaglie comuni su temi che violano i diritti di bambini e adolescenti. A testimonianza di ciò, il lancio del video sulla sicurezza in rete e sull'uso improprio del web. Un tema che viene trattato con ironia e irriverenza in una clip che vede protagonista la webstar Edoardo Mecca e alcuni bambini e adolescenti del Giffoni. La clip, pone una serie di domande, tra cui "perché c'è così tanto odio sui social"? "perché ogni volta che mangio volete che faccio una foto"? E ancora bambini che chiedono: "perché pubblicate tante mie foto senza chiederlo?", perché al bar o al ristorante chattate invece di parlare tra di voi"?


La 47esima edizione della kermesse rappresenta una nuova occasione per discutere delle azioni di contrasto al bullismo e al cyberbullismo all'interno del consueto spazio affidato Telefono Azzurro, attraverso una serie di attività e incontri con i ragazzi che interverranno all'evento.

Fenomeni che possono essere definiti come una vera e propria emergenza sociale: in riferimento alla sola parte emersa, Telefono Azzurro ha gestito nel 2016 una media di 1 caso al giorno tramite il team di operatori e psicologi operativi 24 ore su 24 alla linea d'ascolto gratuita 1.96.96 e la chat azzurro.it.

 L'obiettivo è promuovere un processo di cambiamento che parta non solo dalla vittima o dal bullo, ma soprattutto da tutti coloro i quali assistono quotidianamente a episodi di bullismo e cyberbullismo on line e nel contesto scolastico.

Una presenza, quella di Telefono Azzurro al Giffoni Film Festival, che segue la linea di coerenza tracciata lo scorso febbraio, in occasione del Safer Internet Day. Un momento di riflessione e di grande partecipazione da parte delle scuole in cui è stato rinnovato il protocollo d'intesa tra Telefono Azzurro e Miur. Obiettivo del patto, la prevenzione e il contrasto al fenomeno del bullismo. Telefono Azzurro, d'intesa con la Direzione Generale per lo Studente del MIUR, attiverà anche quest'anno e per i prossimi tre anni interventi di sensibilizzazione per far acquisire agli alunni la consapevolezza delle problematiche connesse al disagio e favorire lo sviluppo di comportamenti prosociali.

Tali presupposti hanno portato Telefono Azzurro a redigere e mettere a disposizione gratuitamente sul sito azzurro.it il booklet "A prova di bullo" – La Guida per i genitori per informarsi bene e agire al meglio."  Nata grazie al lavoro di ENABLE – un network internazionale che coinvolge diversi paesi, tra cui Belgio, Croazia, Danimarca, Grecia e Regno Unito - questa guida si pone come obiettivi: il comprendere al meglio cos'è il bullismo e riconoscerne i segnali;  permettere a genitori e figli di affrontare insieme le tematiche legate al bullismo e al cyberbullismo; sviluppare un approccio efficace per aiutare chi è vittima di bullismo;  garantire a bambini e ragazzi un web sicuro e la possibilità di sviluppare le necessarie competenze sociali ed emotive;  lavorare con le scuole per creare un ambiente sicuro per i ragazzi.
"Il contrasto al bullismo e al cyberbullismo è per noi una missione e Il Giffoni Film Festival rappresenta un'occasione speciale, un laboratorio di idee, innovazione e coesione che è di grande stimolo per noi", ha commentato il professor Ernesto Caffo, Fondatore Presidente di Telefono Azzurro e docente di Neuropsichiatria Infantile. "Presentiamo una campagna che è utile a riflettere sul confine tra la vita reale e quella virtuale. Spesso i più piccoli diventano protagonisti inconsapevoli di materiale che finisce sul web, una pratica a cui è necessario porre immediatamente freno".

"IL JAZZ ITALIANO PER LE TERRE DEL SISMA" Scheggino (PG), Camerino (MC), Amatrice (RI), L'Aquila



Mibact - Ministero per i beni e le attività Culturali e del Turismo
Comune dell'Aquila – in occasione di Perdonanza Celestiniana 2017
Comune di Amatrice, Comune di Camerino, Comune di Scheggino
Main Sponsor SIAE
gli organizzatori I-Jazz, MIDJ, Casa del Jazz
 
presentano
IL JAZZ ITALIANO PER LE TERRE DEL SISMA
 
31 agosto a Scheggino (PG)
1 settembre a Camerino (MC)
2 settembre ad Amatrice (RI)
3 settembre a L'Aquila
#jazz4italy
 
Anche quest'anno, il jazz Italiano torna a mobilitarsi per le terre colpite dal sisma. Saranno 4 le città coinvolte quest'anno, in 4 giornate consecutive di concerti: il 31 agosto a Scheggino (PG), il 1 settembre a Camerino (MC), il 2 settembre ad Amatrice (RI), e per finire il 3 settembre a L'Aquila.
Oltre 700 musicisti coinvolti, provenienti da tutta Italia, parteciperanno a questo grande evento, a significare la vicinanza di tutto il mondo del jazz ai territori e alle popolazioni colpiti dal terremoto.
 
L'iniziativa di quest'anno (che si aggiunge a quella dell'anno scorso) collabora in modo associativo con Io Ci Sono Onlus alla costruzione del Centro Polifunzionale di Amatrice ed alle successive attività socio-culturali che daranno vita e respiro alla struttura.
 
Solidarietà e unione fanno ancora rima con jazz. "Il jazz italiano per L'Aquila" è stato il primo capitolo di un percorso importante, significativo, indimenticabile che ha visto riversarsi nel capoluogo abruzzese, il primo weekend del settembre 2015, un fiume di persone appassionate che si sono strette attorno al cuore di una realtà ancora profondamente segnata dal terremoto del 2009. L'anno successivo, il tentativo di organizzare una seconda edizione è stato spazzato via dal terribile sisma che ha messo in ginocchio il centro Italia, il 24 agosto. Tutta l'Italia del jazz, però, si è prontamente mobilitata per riuscire a riunire i pezzi di un progetto che, alla luce di quanto successo, poteva avere ancora più valore. Il 4 settembre 2016 la penisola intera, da Courmayeur a Lampedusa, ha visto nascere "Il jazz italiano per Amatrice", una maratona nazionale che ha avvicinato e unito i cuori e i luoghi nel grande abbraccio della musica.
 
Fortemente voluta dal Ministro Dario Franceschini, dai sindaci dei quattro centri coinvolti (Pierluigi Biondi, Sindaco L'Aquila; Sergio Pirozzi, Sindaco Amatrice; Gianluca Pasqui, Sindaco Camerino; Paola Agabiti Urbani, Sindaco Scheggino) e dal musicista e direttore artistico Paolo Fresu, l'iniziativa sarà caratterizzata da una natura itinerante, con una quattro giorni di grande musica che traccerà un ponte ideale, un filo indissolubile di bellezza e arte nel cuore rosso dell'Italia: l'inizio è previsto il 31 agosto a Scheggino (PG), in Piazza Carlo Urbani, dalle ore 17:30; la manifestazione si sposterà poi a Camerino (MC), il 1 settembre, con concerti dalle 14.30 nella zona della Rocca Borgesca e ad Amatrice (RI), il 2 settembre, presso il Piazzale dell'ex Istituto Alberghiero, dalle 17:00, per concludersi il 3 settembre all'Aquila, con 600 artisti previsti, 100 band in 18 luoghi della città che verranno animati dalle 11:00 fino a notte fonda.
 
L'Aquila, inoltre,  sarà animata il 2 settembre, alle ore 12:00, dalla partita di calcio di beneficenza organizzata dalla Nazionale Italiana Jazzisti con il patrocinio del Comune dell'Aquila: in concomitanza con l'evento storico religioso della Perdonanza Celestiniana nel capoluogo abruzzese e del Jazz italiano per le terre del sisma, la partita di calcio a 11 presso lo stadio comunale dell'Aquila avrà lo scopo di raccogliere fondi da destinare all'acquisto di strumenti musicali della Banda musicale di Amatrice tutti irrimediabilmente distrutti dai tragici eventi del terremoto dello scorso anno.
 
 
"Il jazz italiano per le terre del sisma" sarà quindi un evento capillare, capace di esaltare e radicare una sensibilità diffusa al tema grazie al linguaggio universale della musica. "La nuova geografia del sisma ridisegna la mappa della solidarietà – commenta Paolo Fresu - Anche il jazz italiano si muove, presenziando non solo a l'Aquila (per il terzo anno consecutivo) ma anche ad Amatrice, Camerino e Scheggino. Le quattro regioni del centro Italia portano con sé una forte tradizione jazzistica. Non solo per il numero di musicisti a cui hanno dato i natali ma per la qualità storica e architettonica di città e borghi che si legano, da sempre, alla cultura e al turismo e che oggi sposano le ambizioni di un linguaggio contemporaneo e in divenire come il jazz. Per questo saremo presenti capillarmente nei luoghi feriti con oltre 700 musicisti e circa 140 concerti. Se i suoni divengono strumento di comunione e riflessione si rafforza così il messaggio universale della musica da intendersi come idioma capace di migliorare il mondo mostrando tutta la sua forza comunicativa e poetica".
 
"In questi anni – dichiara il Direttore Generale SIAE Gaetano Blandini - il sostegno di SIAE in favore delle comunità del centro Italia duramente colpite dagli eventi sismici ha trovato declinazioni concrete in diverse iniziative come 'Il Jazz italiano per L'Aquila', 'SIAE per Amatrice' e 'RisorgiMarche', nella convinzione che la cultura è la base attraverso cui passa ogni ricostruzione. Siamo lieti che quest'anno la grande maratona del jazz farà tappa in diversi Comuni terremotati per unire musica e solidarietà e contribuire alla rinascita del tessuto sociale e culturale nel rispetto delle popolazioni colpite".
 
Anche la Rai, che ha sempre sostenuto la manifestazione dal suo inizio, ha confermato con entusiasmo questa causa con il forte impegno editoriale di Radio Rai: "Credo che iniziative come questa – ha dichiarato Roberto Sergio, Direttore della Radiofonia - siano il segno tangibile di quanto la musica, e la cultura in generale, possa fare per migliorare il nostro Paese, seppur con piccoli passi. In particolare, dare un aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto attraverso una manifestazione di jazz itinerante nei luoghi del sisma mi sembra una straordinaria testimonianza di solidarietà. Per questo, come Rai Radio sosterremo l'operazione dandole il massimo della visibilità e diffondendola attraverso i nostri canali. Auguro il miglior successo all'iniziativa, certo che sarà se possibile ancora più appassionante e ricca di ospiti delle scorse edizioni".
 
Importante anche il contributo organizzativo di MIDJ, l'associazione dei Musicisti Italiani di Jazz: "Il jazz è l'arte dell'incontro, e del dialogo tra culture e popoli diversi – afferma il presidente Ada Montellanico - Una musica capace di costruire e attraversare ponti tesi a favorire il rapporto tra le persone, a creare unione, come è accaduto e come accadrà per la terza volta a settembre nella manifestazione considerata l'evento musicale più importante dell'anno: Il Jazz Italiano per le terre del Sisma.  Centinaia di musicisti e di operatori, 50 direttori artistici e un folto pubblico si troveranno nuovamente insieme affinché la ricostruzione dei luoghi e delle vite delle persone sopravvissute al terremoto non sia solo una dichiarazione di intenti ma fatti reali e concreti. La musica si unirà coralmente all'urlo di protesta di chi aspetta ancora di tornare alla vita di sempre".
Grandi nomi e giovani talenti, street band e grandi formazioni caratterizzeranno il programma denso e variegato delle quattro giornate. La partecipazione massiccia dei musicisti e di tutti gli operatori del settore conferma quanto oggi il jazz italiano sia sempre più vivo e dinamico. Lo è sia nelle sue espressioni artistiche sia nella fitta rete di realtà che lo rappresentano su tutto il territorio nazionale, realtà che da qualche anno dialogano tese alla costruzione di un progetto comune con l'obiettivo di dare voce ad una musica oggi profondamente radicata nel nostro paese.   
 
 
"Il jazz italiano per le terre del sisma" è promosso dal MIBACT, Comune dell'Aquila-Comitato Perdonanza, con l'adesione di Comune di Scheggino, Comune di Camerino e Comune di Amatrice. SIAE si conferma main sponsor dell'evento, con il contributo di Fondazione Finanza Etica e di Cafim, Nuovo Imaie, Tipici dei Parchi in Jazz
 
Media partners:
Radio Rai
Musica Jazz
Jazzit
Giornale della Musica
Left
News-Town
 

 
Canali social ufficiali:
 
 

Promosso da:
 
Main sponsor:
 
Organizzato da:
 
Con il contributo di:
 
 
Partner:
 
 
Media partner:
 
Radio Rai




A Verona arriva la Regina - Dal 5 agosto The Stamps of the Queen

VERONA PRONTA AD ACCOGLIERE LA REGINA...
La città scaligera sarà la prima tappa della mostra itinerante The Stamps of the Queen che, per la prima volta in Italia, raccoglie la più completa collezione di francobolli dedicati alla sovrana del Regno Unito, Elisabetta II, e una ricca raccolta di documenti, fotografie, libri, ritratti reali del maestro Annigoni, "il pittore delle regine".


L'esposizione unica e inedita sarà portata a Genova in autunno e, poi, in altri luoghi in Italia e all'estero.

The Stamps of the Queen – Homage to Elizabeth II
Verona, Palazzo della Gran Guardia, 5 agosto – 15 settembre 2017


The Stamps of the Queen – Homage to Elizabeth II, visitabile dal 5 agosto (fino al 15 settembre) nel seicentesco Palazzo della Gran Guardia, nel centro storico di Verona, in piazza Bra, accanto all'Arena, sarà una delle mostre-evento dell'estate, unica sotto tanti aspetti. Ripercorre la vita di Elisabetta II, incoronata nel 1953 a soli 27 anni, fino a oggi attraverso oltre 6.000 francobolli del Regno Unito, delle ex colonie e del Commonwealth.

Francobolli provenienti da una collezione privata ed esposti al pubblico per la prima volta.

La mostra prende l'avvio con Giorgio VI, il padre di Elisabetta. L'abdicazione di Edoardo VIII ha aperto la via a Giorgio VI prima, a Elisabetta II poi. Di qui una serie di francobolli – esposti in eleganti cornici – che celebrano la regina nei vari momenti della sua vita, la svelano nelle vesti di giovane donna, di madre, di sovrana, di potenza politica.

Nel colorato racconto per immagini dell'originale raccolta filatelica, la storia dell'ultima grande regina, che possiede una delle più importanti collezioni di francobolli del mondo, s'intreccia inevitabilmente agli ultimi ottant'anni della storia inglese ed internazionale. Elisabetta è una testimone del '900 che non ha eguali, e il soggetto più rappresentato sui francobolli; solo in Gran Bretagna sono oltre 4.500 quelli con la sua effige, in primo piano o in un angolo, se il soggetto principale è altro, una città o una partita di calcio ad esempio. L'inconfondibile
pettinatura – sempre uguale nell'incedere del tempo, forse l'unica donna a non averla mai cambiata - e gli abiti dai colori accesi, accuratamente scelti per essere sempre immediatamente riconoscibile tra la folla, li ritroviamo nella realtà e nei francobolli, dove Elisabetta II è l'immagine postale che ha avuto maggiore diffusione al mondo.

Ma l'esposizione veronese è anche l'occasione per fare un viaggio illustrato tra Paesi e territori grazie alle storie che si nascondono dentro e dietro ai francobolli.

Un viaggio compiuto attraverso un elemento fra i più amati dai collezionisti italiani, il cui commercio ha un volume di affari annuo di 120 milioni di euro, e ricco di fascino evocativo anche per i più giovani.

Così ci si ritrova alle isole Cook, con Atiu che racchiude gemme cristalline come la piccola One Foot Island, l'unica isola disabitata al mondo ad avere un ufficio postale, il più piccolo della terra, dal quale è possibile spedire cartoline che ricordano fra le altre il viaggio compiuto alle Cook dal principe William, Duca di Cambridge, e dalla moglie Catherine.

Francobolli, e non solo. Fotografie, giornali e libri d'epoca, due riproduzioni dei ritratti reali - Elisabetta II (1954) e il Principe Filippo (1956) - del pittore italiano Pietro Annigoni, (Milano, 7 giugno 1910 – Firenze, 28 ottobre 1988), soprannominato dalla stampa del suo tempo "Il pittore delle regine", autore del ritratto preferito dalla regina, fra i tanti che le sono stati fatti.

Di Annigoni saranno esposte in mostra in un'apposita sezione anche una decina di opere originali.

Francobolli, fotografie, quadri e giornali concorreranno a ricreare l'allure e l'immagine della sovrana più longeva della storia, donna forte e volitiva, protagonista di primo piano del XX e degli inizi del XXI secolo, uno dei personaggi più rappresentativi e rappresentati nei francobolli di tutti i tempi.

Per l'occasione Poste Italiane ha previsto uno speciale annullo filatelico.

Ingresso ridotto per chi presenterà alla cassa della mostra un francobollo con l'effige di Elisabetta II.

Da non perdere la possibilità di fare il "selfie con la regina", riprodotta a grandezza naturale su un cartonato, per poterlo postare poi sui social.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo di 260 pagine, edito da La compagnia della Stampa, con testi a cura di Vittorio Sabadin, Isabella Brega e Beatrice Giorgi. Seguirà una pubblicazione in tre volumi in cofanetto, di oltre 1000 pagine, arricchite da migliaia di illustrazioni e testi curiosi.

Sponsor: AGSM
Patrocini: Comune di Verona, British Chamber of Commerce for Italy (BCCI), Touring Club Italiano.
In collaborazione con Poste Italiane.

Info mostra:
The Stamps of the Queen – Homage to Elizabeth II
Verona, 5 agosto – 15 settembre 2017
Palazzo della Gran Guardia, piazza Bra 1, tel. 045.8033400;
www.ifrancobollidellaregina.it.

Ingresso 8 euro, ridotto 6 euro.
Catalogo La compagnia della Stampa.

Pacchetti turistici:
L'Hotel Ibis Verona, per tutto il periodo dell'esposizione dal 5 agosto al 15 settembre, propone tariffe speciali a 69,95 euro per la singola e a 82,20 euro per la doppia a notte, colazione inclusa, e ingresso ridotto alla mostra presentando la conferma di prenotazione alla cassa.

IL CIRQUE DU SOLEIL TORNA A PORTAVENTURA WORLD


 

 

 

Il Cirque du Soleil torna a PortAventura World

con lo show "Varekai"

 

 

 

PortAventura, 20 luglio 2017 – Sino al 13 agosto il tendone iconico della compagnia circense canadese Cirque du Soleil sarà a PortAventura World. Durante questo periodo ci saranno spettacoli due volte al giorno, alle ore 18:00 e alle ore 21:30, rendendo PortAventura World l'unico resort europeo in grado di offrire ai visitatori l'opportunità di assistere ad uno spettacolo del Cirque du Soleil.

   

Varekai racconta la storia di un giovane solitario che cade dal cielo e atterra tra le ombre di una foresta magica – un mondo caleidoscopico pieno di creature esotiche, da dove inizia un'avventura straordinaria. Varekai, che significa "ovunque", è un omaggio allo spirito nomade, all'anima e all'arte della tradizione del circo anche per quanto riguarda l'infinita passione di coloro che cercano il sentiero che conduce in questo posto speciale.

 

In Varekai, l'impossibile diventa possibile grazie ad imponenti dimostrazioni di abilità accompagnate da una musica innovativa e da una brillante coreografia, in un'ambientazione soprannaturale. Un cast internazionale composto da oltre 50 artisti e musicisti è l'anima dello spettacolo.

 

Questa collaborazione di successo tra le due aziende è cominciata con Kooza nel 2014 ed è proseguita nel 2015 con Amaluna. In base all'accordo siglato, il Cirque du Soleil continuerà ad esibirsi a PortAventura World fino al 2020. Accogliendo l'iconico tendone nella sua sede, PortAventura conferma la sua strategia di creazione, anno dopo anno, di nuovi parametri di riferimento internazionali, che posizionano il resort come la migliore destinazione per le vacanze e per le famiglie.

 

Con questo show, PortAventura prevede di ospitare più di 110.000 spettatori.

I biglietti possono essere acquistati sul sito web di PortAventura World.

 

 

Cirque du Soleil

Tutto è iniziato 30 anni fa con un sogno. Era il sogno di una piccola comunità di artisti itineranti che avrebbero fatto qualsiasi cosa per condividere il proprio amore per il palcoscenico, per il circo e per il mondo. Da allora la famiglia è cresciuta e ora include migliaia di sognatori – creatori, artisti, tecnici e lavoratori che fanno la loro parte nascosti dietro le quinte. Il sogno è diventato un simbolo di orgoglio del Quebec; una società di animazione internazionale che ha portato in scena 35 show su larga scala, di cui 20 sono ancora in scena in tutto il mondo. L'azienda, che ha celebrato il suo 30° anniversario nel 2014, ha affascinato circa 150 milioni di spettatori in 300 città in sei continenti. Il team è attualmente composto da 4.000 persone, tra cui 1.300 artisti provenienti da 50 paesi diversi.

 

PortAventura World Parks & Resort

PortAventura World Parks & Resort è la più grande destinazione tematica e meta turistica per famiglie in tutta   Europa che nell'arco dei suoi 20 anni di storia ha accolto più di 70 milioni di visitatori. Grazie alla sua posizione strategica, a due passi da Barcellona, il Resort comprende quattro Hotel 4 stelle e un Hotel a 5 stelle, tutti a tema, per un totale di 2100 camere, e un convention center (PortAventura Convention Center) in grado di ospitare fino ad un massimo di 4.000 persone. Lo spettro di attrazioni offerte include anche 3 campi da golf (due dei quali progettati da Greg Norman) e un Beach Club, con accesso diretto alla spiaggia. PortAventura World Parks & Resort ha un parco tematico, un parco Ferrari Land esclusivo in Europa e un parco acquatico leader in Europa, con un'offerta di attrazioni di fama mondiale.

 

www.portaventuraworld.com  www.portaventuraevents.com  www.fundacioportaventura.com

 

 



Le due seducenti performer al top della scena internazionale Mosh (USA) e l'elegante Vicky Butterfly (UK) per il Burlesque Show del Summer Jamboree #18


Un grande Teatro, due seducenti performer al top della scena internazionale come l'alternative model Mosh e l'elegante Vicky Butterfly, la coinvolgente band di swing live degli O Sister!, un particolarissimo fisarmonicista di nome Jack Paps, due magnifiche presentatrici come Eve La Plume e Grace Hall, una intera notte di fascino glamour al femminile… Ecco gli ingredienti dell'irresistibile "Burlesque Show – Music and Dance" 2017, venerdì 4 agosto al Teatro La Fenice di Senigallia (Marche – AN), nell'ambito del XVIII "Summer Jamboree", Festival atteso dal 26 luglio al 6 agosto con tre giorni di prefestival. Info summerjamboree.com 

 

Sensualità retrò, piume, rossetto rosso, lustrini, ventagli, corpetti, calze di nylon, ammiccamenti giocosi e immancabilmente tanta maliziosa ironia. Sono queste le caratteristiche del moderno Burlesque, erede dello spettacolo ottocentesco in stile vittoriano che, arrivato negli Stati Uniti, ha poi spiccato il volo conquistando tutto il mondo trasformandosi in varietà. Uno spettacolo godibile capace di unire sensualità e divertimento, che da diversi anni è tra i must del "Summer Jamboree" e che anche quest'anno richiama il pubblico della "hottest rockin' holiday on Earth", atteso dal 26 luglio al 6 agosto con tre giorni di prefestival.

Il "Burlesque Show – Music and Dance" andrà in scena al Teatro La Fenice, venerdì 4 agosto. Il sipario si alzerà poco prima dello scoccare della mezzanotte, alle 23.59, e dei primi istanti del sabato. Ogni anno, le performer ospiti del Festival sono artiste eclettiche, esperte nell'arte della seduzione, della recitazione, della performance, della danza, del canto. Le protagoniste di questa XVIII edizione, Mosh (USA) e Vicky Butterfly (UK), confermano assolutamente questa tendenza e sono due fuoriclasse internazionali della scena Burlesque. A completare lo spettacolo ci saranno live gli O sister! (ES) e special guest il fisarmonicista Jack Paps (ITA). La serata sarà presentata con competenza da Eve La Plume e Grace Hall, entrambe vanto del Burlesque italiano riconosciuto in tutto il mondo, e avrà il sostegno di un gustoso partner d'eccezione: Macario Retro Drink. Dalle 23.30, il pubblico sarà accolto nel foyer del teatro dalla selezione di dj Swingy the Kid e a seguire dj Dynamaestro.

 

I posti disponibili per questo "Burlesque Show" a teatro sono 700. I biglietti (16 euro + prevendite) si possono acquistare on line su ciatockets  http://www.ciaotickets.com/evento/summer-jamboree-18-burlesque-show

E dal 26 luglio al 4 agosto all'InfoPoint Summer Jamboree di piazza Manni e direttamente al botteghino (fino ad esaurimento posti) la sera dello spettacolo.

 

Arriva dagli Stati Uniti dove è cresciuta e vive stabilmente, ma è nata a Mosca, la sensuale bionda Mosh che si esibirà per la prima volta davanti al pubblico italiano grazie al "Summer Jamboree". Modella alternativa richiestissima e burlesque performer, il suo stile è tendenzialmente fetish, pin-up e non-mainstream. I suoi spettacoli sono originali e disegnati con il top dei professionisti del settore. I costumi haute couture tempestati di gioielli sono realizzati da maestri come Mister Pearl e Garo Sparo. Le opulente e spettacolari scenografie vengono realizzate spesso insieme allo studio della Warner Brothers e all'artista Hutton Wilkinson. Si ispira a icone di bellezza glamour come Jean Harlow, Betty Grable, Mae West e Marlene Dietrich, alle illustrazioni di John Willie. Passa agevolmente dall'immaginario della femme-fatale alla dream-girl di Hollywood. Unisce movimenti da performer suadente a precise acrobazie da ginnasta. Ha infatti studiato per 10 anni le discipline ginniche ed è stata per molto tempo cheerleader, prima di farsi male a un gomito e dover limitare la pratica. Questo bagaglio tecnico-acrobatico e la consapevolezza del corpo si sposano oggi al talento da performer e alla passione per tutto ciò che riguarda la bellezza glamour al femminile. Posa per tantissime riviste e conquista copertine patinate, stampe, libri e video. Il suo debutto nel mondo performativo e live del Burlesque si deve accidentalmente all'invito di un fan che le propose di partecipare a un evento privato, aprendo la strada di una nuova carriera di successo. Tra i più recenti eventi cui ha partecipato c'è il party per l'uscita del libro della Taschen della fotografa Ellen Von Unwerth.

Altrettanto originale e riconoscibile è lo stile di Vicky Butterfly (UK), a cui è affidato il secondo set di Burlesque della nottata. Elegante, maliziosa, ironica, esteticamente ricercatissima e accurata, immagine eccentrica e aristocratica, Vicky Butterfly arriva dal Regno Unito ed è un'artista internazionale i cui spettacoli sono unici e richiesti in molti contesti: da Bollywood al Ritz di Parigi, da Kensington Palace al Casino di Venezia. Spesso è incorniciata da magiche farfalle che volano dai suoi vestiti così come lei aleggia sul palco. Tra i suoi modelli iconici ci sono Anita Berber, Loie Fuller, la Marchesa Luisa Casati, Maya Deren. Recupera lo spirito originario del Burlesque, miscelando Era Vittoriana, Vaudeville e la Golden Age del rock and roll. Per le sue performance si ispira a immaginari pre-Raffaelliti e del Surrealismo francese che le derivano dalla passione per la letteratura e la storia, così come soprattutto dal contesto in cui è cresciuta. Figlia di una showgirl irlandese e di un eccentrico aristocratico viennese, si può dire abbia respirato ambienti e atmosfere bohemian. Innovazione e spirito Vintage si mescolano nei suoi spettacoli, l'immaginario retrò si unisce a quello futurista, il macabro all'erotico, la moderna tecnologia all'estetica decadente. Professionalmente molto versatile, tra le sue competenze ci sono il design per il teatro, il balletto, l'opera, il circo, tutti elementi che utilizza per la creazione delle sue routine.

La band che accompagnerà live questa speciale serata di Burlesque è quella fresca e coinvolgente degli O Sister! (ES). Bravi musicalmente e con quel qualcosa in più che li fa apprezzare anche ai più esigenti e agli estimatori della nicchia, gli O Sister! sono un sextet di Siviglia attivo dal 2008. Nascono come omaggio alla musica popolare nordamericana degli anni Trenta e in generale degli anni d'oro del Dixie e dello Swing, gli anni cui il jazz era una musica per il ballo e per divertirsi, una musica di strada. Il progetto è però anche e soprattutto un omaggio alle Boswell Sisters, trio di donne pioniere nel jazz vocale e nello swing che forse non ottenne il successo meritato, nonostante abbia aperto la strada a tante artiste successive, sia stato imitato da molti gruppi vocali e ammirato da artisti come Ella Fitzgerald. La sorprendente attualità delle armonie delle sorelle Boswell colpì la fondatrice del gruppo Paula Padilla, intenzionata a recuperare le magie di quella musica. Al quartetto originale formato dal trio vocale Paula Padilla (contralto), Helena Amado (soprano) e Marcos Padilla (tenore) e dal chitarrista Matías Comino, si sono poi aggiunti il contrabbasso di Camilo Bosso e la batteria di Pablo Cabra, rinforzando così la componente ritmica del loro suono in un repertorio di vivace jazz music perfetto per ballare. Da allora, O Sister! hanno suonato in tutta Europa facendo circa 200 concerti e cercando di riportare brillantezza e divertimento a quel genere e a quello stile. Le caratteristiche più apprezzate del sestetto sono la spontaneità e l'originalità delle armonizzazioni che portano freschezza e innovazione agli arrangiamenti, sia che si tratti di classici del jazz, sia che si tratti di composizioni originali come quelle contenute nel loro ultimo cd "Stompin' in Joy".

L' Infopoint del Summer Jamboree si trova in Piazza Manni e sarà aperto per tutta la durata del Festival, dal 26 Luglio al 6 Agosto dalle 10 alle 01. Vi si possono trovare anche i biglietti per i dopofestival alla Rotonda a Mare e per il Burlesque, oltre che nei luoghi stessi degli eventi.

Il Summer Jamboree è organizzato dalla società Summer Jamboree e sostenuto dal Comune di Senigallia con la collaborazione di Regione Marche e la partecipazione della Camera di Commercio di Ancona.

 

Sponsor ufficiali della XVIII edizione del Festival: Birra Forst, Kraken, Matusalem, Jose Cuervo, Pinot di Pinot Gancia, Russian Standard, Macario retrò drink, Wind Tre, Prometeo Estra, Centro Commerciale Ipersimply. Partner etico: Lega del Filo d'Oro.

 

Info www.summerjamboree.com

 

 

 

 

Summer Jamboree


Web
www.summerjamboree.com
Facebook
www.facebook.com/SummerJamboree
Instagram
www.instagram.com/summerjamboree_official


Amazon.it | Back to school: 15% di sconto su tutti i test scolastici e migliaia di prodotti per la scuola

Migliaia i prodotti e 15% di sconto sui testi scolastici:
Amazon.it lancia Amazon 15 e lode e si prepara al back to school

Settembre si avvicina, gli studenti e i loro genitori tornano a caccia del diario e dello zaino preferito: Amazon è pronta ad accoglierli con una vasta selezione di prodotti in un negozio ad hoc pensato per loro: www.amazon.it/ritorno-a-scuola 

Al via anche l'operazione Amazon 15 e Lode, che consente di ricevere a casa i testi scolastici con lo sconto del 15% ed effettuare in pochi click l'ordine complessivo di tutti i libri previsti per la classe dei figli


La pausa estiva è nel pieno svolgimento, ma settembre si avvicina sempre più e la caccia a tutto l'occorrente per il nuovo anno scolastico è già iniziata. Amazon.it è pronta a facilitare l'arduo compito dei genitori nel reperire il materiale scolastico, dai libri di testo agli atlanti, dagli zaini agli astucci, grazie al negozio dedicato al Ritorno a Scuola disponibile al link: www.amazon.it/ritorno-a-scuola.

Fino a ottobre studenti e genitori avranno a disposizione una selezione di migliaia di prodotti disponibili per acquistare il necessario per affrontare lezioni e compiti a casa. La selezione su Amazon.it comprende: centinaia di tipi di zaino, decine  di modelli di quaderni, diverse di varietà di mappamondi, decine di compassi, dizionari, enciclopedie, e ancora atlanti, svariati astucci, agende e molto altro.

Ritorna inoltre la consueta operazione "15 e lode" che fino al 9 settembre 2017 consente di trovare e acquistare, con il 15% di sconto, tutti i testi adottati e consigliati in ognuna delle classi elementari, medie inferiori e superiori d'Italia, pubbliche e private.

Grazie al sito adozionilibriscolastici.it, selezionando scuola e classe dei propri figli, i genitori potranno selezionare in un solo click tutti i libri adottati per quella classe e aggiungerli direttamente al carrello su Amazon collegandosi a www.amazon.it/15elode. Non sarà quindi più necessario acquistare i testi singolarmente: la procedura è semplice e rapida e sarà sufficiente un ulteriore click per confermare l'ordine senza dover tornare alla selezione dei libri. I libri venduti e spediti da Amazon saranno rendibili gratuitamente fino al 15 ottobre 2017.

Con Amazon.it si possono scegliere diverse soluzioni di consegna che permettono di ricevere tutto il corredo scolastico in tempo per ogni necessità, anche nei luoghi di vacanza, usufruendo anche di servizi come ad esempio la spedizione gratuita per ordini superiori ai 29,00 euro senza specificarne il motivo sino a 30 giorni dalla data di avvenuta consegna*. Inoltre, iscrivendosi al servizio Amazon Prime a soli 19,99 euro annui i clienti possono beneficiare di un numero illimitato di spedizioni senza costi aggiuntivi, con consegna in 1 giorno lavorativo, su oltre 2 milioni di prodotti in più di 6000 comuni, e di spedizioni in 2-3 giorni su altri milioni di prodotti. Per i 44 CAP dell'area Milanese è inoltre disponibile il servizio Spedizione Sera* che consente di ricevere il pacco in giornata, mentre con Spedizione Mattino* 1.301 CAP italiani possono ricevere il prodotto entro le ore 12.00 del giorno successivo. Inoltre, i clienti Amazon possono ricevere i prodotti presso i Punti di ritiro in più di 10.000 uffici postali in tutta Italia, nelle librerie Giunti al Punto e presso i Locker Amazon. I clienti potranno verificare direttamente su Amazon.it la posizione dei Locker dei Punti di ritiro con l'indicazione degli orari di apertura. Questo servizio è disponibile per la modalità di consegna 3-5 giorni; senza costi aggiuntivi per i clienti Prime ed è incluso nel costo della modalità di consegna standard per tutti gli altri clienti non abbonati al servizio Prime. Vedi le condizioni complete del servizio Amazon Prime al questo link

*Vedere tutte le condizioni su www.amazon.it


Amazon.com
Amazon è guidata da quattro principi: ossessione per il cliente piuttosto che attenzione verso la concorrenza, passione per l'innovazione, impegno per un'eccellenza operativa e visione a lungo termine. Le recensioni dei clienti, lo shopping 1-Click, le raccomandazioni personalizzate, Prime, Logistica di Amazon, AWS, Kindle Direct Publishing, Kindle, i tablet Fire, Fire TV, Amazon Echo e Alexa sono alcuni dei prodotti e dei servizi introdotti da Amazon.